SAGGI CRITICI


In una galleria di primissimo piano…

In una galleria di primissimo piano, “L’indicatore” dei fratelli Purificato,( Roma, Via delle Colonnette), ha presentato una serie di oli e di pastelli un validissimo Napoletano poco più che quarantenne, Carlo Cordua,che ha esposto in prevalenza all’estero e figura in musei stranieri. Si rileva nelle sue creazioni , sempre positivamente sofferte, il coraggio,oggi davvero raro […]


2005 Renato Civello Secolo d'Italia

Riempie di colore, le sue tele e le lascia cantare attraverso..

Riempie di colore, le sue tele e le lascia cantare attraverso una straordinaria gamma di azzurri, gialli, verdi,.I suoi paesaggi dipinti sono frammenti di poesia. Attimi fuggenti destinati a fissarsi nella memoria e a vivere nel tempo.E’ il mondo inconfondibile di Carlo Cordua: ” Fra Luce e Memoria”. Un mondo mosso, arioso, mutevole. Tutto costruito […]


2004 Loredana Trisante Metropolis

Non saprei esprimere una preferenza..

Non saprei esprimere una preferenza fra le visioni campagnole e quelle marine di Cordua. In entrambe c’è grande sensibilità e invenzione anche se al fondo troviamo la grande lezione del paesaggio ottocentesco, così come è stato vissuto e interpretato dai pittori Napoletani. Per me, Francese del sud, è facile cedere all’emozione. Ritrovo nella pittura di […]


2002 Jean Paul Rochard Les Beaux arts

Ho esaminato a lungo, e con attenzione, sia i dipinti che i pastelli..

Ho esaminato a lungo, e con attenzione, sia i dipinti che i pastelli, e devo dire che sono stati questi ultimi a conquistarmi pienamente. Cordua pittore è sicuramente un paesaggista di notevole talento, ma il pastellista si apre ad una carica di emozione e di poesia che ha pochi riscontri.A me i pastelli hanno fatto […]


1992 Vito Apuleo Il Messaggero

Una pittura di sicuro richiamo

Una pittura di sicuro richiamo e di particolare bravuradove il colore dà vita a immagini di grande suggestione.Le marine di Carlo Cordua, ma anche le sue visioni campestri, hanno la sapienza dei maggiori paesaggisti.La rappresentazione non è mai fotografica, ma avvolta in una luce che dissolve e consuma ogni elemento. Franco Solmi Direttore Galleria d’Arte […]


1991 Franco Solmi Direttore Galleria d’Arte moderna di Bologna

Sotto l’urto di nuove mode

Sotto l’urto di nuove mode ( purtroppo anche l’arte vive spesso di questo male) , sembrava che il vedutismo di sapore ottocentesco – sia pure rivisitato con occhio nuovo e diversa sensibilità – fosse ormai finito. Ed ecco, invece, la riproposta, intelligente e creativa, di Carlo cordua, un’artista che dal passato prende solo la straordinaria […]


1987 Alberico sala Il Corriere della sera