Category Archives: news

Palazzo di Giustizia di Napoli

Palazzo di Giustizia di Napoli
Sala dell’Auditorium 25 settembre 2015

ilMosaicoDellaSperanza

“Il mosaico della speranza”
olio su tela, cm 60×80

Partendo dallo schema dei corsi di formazione, l’incontro del 25 settembre si propone di realizzare il tentativo di mettere a fuoco, attraverso differenti forme di comunicazione, due temi socio-giuridici non più eludibili: quelli della povertà e dell’immigrazione.

Molto spesso si dice che la povertà genera emigrazione (e, quindi, produce immigrazione). Diversamente da quanto spesso, però, si ritiene, l’immigrazione è un fenomeno che include, ma non esaurisce, tra le sue cause la povertà. L’immigrazione, infatti, è determinata non solo da disagio economico ma molto spesso è frutto di disagio sociale. La mancanza di libertà (politica, religiosa, culturale) è la ragione più allarmante del fenomeno migratorio e molto spesso anche il disagio economico affonda in una carenza di tutela dei diritti umani nei paesi di provenienza.
Emigrare non significa semplicemente trovare una risposta adeguata alla propria prospettiva economica, ma significa molto più profondamente riacquistare la propria dimensione di essere umano titolare di diritti. Ciò si può comprendere sol che si pensi che il più delle volte l’emigrazione non consente il superamento della propria condizione di povertà eppure il fenomeno dello spostamento di imponenti masse umane verso paesi a democrazia consolidata rimane inarrestabile anche se negli stessi migranti è ormai diffusa la consapevolezza che “l’America” non esiste più o, comunque, che la salvezza economica è obiettivo realizzabile da pochi.
Ma è anche vero che povertà ed immigrazione sono endiadi di un medesimo concetto: l’attenzione alle marginalità è oggi l’unica risposta culturale valida per contrastare la costruzione di un modello di collettività ispirata solo dall’interesse economico.
Questo modello è disgregante (perché assume l’indifferenza come strumento di prevalenza) e, a ben pensarci, è lo stesso che ha sorretto il passaggio da un sistema economico di tipo imprenditoriale (fondato sull’iniziativa e sul lavoro) ad uno di tipo finanziario (che ha dematerializzato la componente del lavoro e della crisi del primo è stato la principale causa).
I temi della povertà e dell’immigrazione saranno discussi, in quest’ottica, con magistrati, sociologi, giornalisti e operatori di organizzazioni umanitarie.
Si partirà da una riflessione sul fenomeno della povertà per giungere all’analisi delle tipologie di usura. Dal tema dell’immigrazione ci si muoverà, invece, per toccare le questioni della tratta degli esseri umani e della gestione dell’emergenza sbarchi.
Un messaggio importante verrà pure dal mondo dell’arte.
Il manifesto ed un’opera creata appositamente per il convegno saranno realizzati dal maestro CARLO CORDUA, una delle espressioni più feconde della scuola pittorica italiana contemporanea.
Infine, la chiusura della giornata sarà affidata ai messaggi di due talenti musicali del panorama partenopeo, la cantante M’BARKA BEN TALEB ed il percussionista rapper CICCIO MEROLLA. Pensiamo proprio che si tratti di un momento importante e, per questo, confidiamo in un’ampia partecipazione.