“Camera con Vista”, Carlo Cordua in mostra a Napoli. | Intervista

Nell’entrare nel Renaissance Naples Hotel Mediterraneo dove si inaugurava  la mostra personale e antologica  dal titolo “Camera con Vista” curata da Max Lomasto, direttore  della “Artemax Gallery” di Napoli, l’intervento critico è stato del Prof. Ernesto Paolizzi docente di Storia della Filosofia Contemporanea presso l’Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” e dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli.  Ho incontrato Carlo Cordua  colui che ha dato vita all’intero evento che da buon napoletano mi vi è venuto incontro con grande solarità e gioiosità,  mi dice: “Sono contento che sei venuto grazie”, questo esprime la grandezza dell’artista e dell’uomo Carlo Cordua.

G. C. Carissimo Carlo come nasce questa tua mostra a Napoli..
C.C.:  Ma guarda questa mostra nasce dal desiderio e dall’orgoglio di essere napoletano e di confrontarsi con una città che sotto di te senti quel magma del Vesuvio che batte che ogni artista ha bisogno della sua linfa.


G. C. Carlo il titolo della tua personale sembra cinematografico

C. C.:  Il titolo della mostra richiama successi letterari e cinematografici ma vuole andare oltre, vuole esprime una mia  esigenza  molto profonda, ovvero il ritorno alla purezza del paesaggio  e  al rispetto dell’ ambiente. Io dico sempre che siamo tutti responsabili  dei disastri ambientali che avvengono nel mondo,  da anni  sono impegnato come artista in una dura campagna di sensibilizzazione verso le tematiche ambientali e la tutela del paesaggio naturale.


G. C. Come nasce artisticamente Carlo Cordua
?
C.C.: Guarda Giovanni l’approdo alla pittura per me è stato un lungo processo visto che la mia tecnica del pastello sembra quasi un espressione, “Fiabesca” , o un mio ritorno ad essere fanciullo, visto che in ogni uno di noi come diceva, il Pascoli : “ Vi è un Fanciullo”. Una cosa molto strana la tradizione napoletana non ha trova spazio nel mio linguaggio pittorico anche essendo napoletano, tranne però quella luce mediterranea o meglio quel pigmento del colore che esprime quel cromatismo solare che investe i miei paesaggi.


G.C. : Carissimo Carlo tu che sei un grande maestro che hai esposto in tutto il mondo cosa consigli ad un giovane che vuole divenire un pittore

C. C.:  Di iniziare un proprio studio, e continue sperimentazioni e di apprendere dai grandi maestri che sono fonte d’ispirazione, ed essere principalmente se stessi.

Mostra “Camera con vista”, personale antologica di Carlo Cordua
Presso Renaissance Naples Hotel Mediterraneo.
Via Ponte di Tappia, 25 Napoli.
Vernissage venerdì 18 novembre 2011, ore 18:00.
Dal 18 novembre al 5 gennaio 2012.

 

Giovanni Cardone | eosarte.eu